Make your own free website on Tripod.com

Aprile 2001
Biografia Autore


Jean Anouilh, drammaturgo francese.
Nato a Bordeaux nel 1910 e morto a Losanna nel 1987.
Autore fecondo, dotato di grande padronanza tecnica, esordė nel 1932 con una commedia di tono romantico (L'ermellino) e scrisse poi numerosissime commedie che egli stesso definė di volta in volta commedie rosa, commedie nere, commedie brillanti e commedie agghiaccianti, a seconda del tono che le improntava. Facile divulgatore delle inquietudini e dei drammi del suo tempo, che il suo teatro echeggia edulcorandoli, Anouilh colse spesso il successo del pubblico. Tra le sue opere pių significative e fortunate, Il viaggiatore senza bagaglio (1937), Antigone (1944), L'invito al castello (1947), Becket e il suo re (1959). Le opere successive, venate da un pessimismo sempre pių acuto, non sono che virtuosistiche variazioni dei motivi di fondo della sua produzione anteriore: L'Hurluberlu o il reazionario innamorato (1959), Il furto organizzato (La foire d'empoigne, 1962), Caro Antoine (1969), I pesci rossi (1970), Non svegliate la signora (1970), Eri cosė gentile quando eri piccolo (1972, rifacimento grottesco della mitica tragedia degli Atridi), Il direttore dell'Opera (1972), Concerto di dame (1985). Ha anche pubblicato una raccolta di Fiabe (1962), un volume di note e memorie teatrali, Diario Pubblico (1974), e collaborato al cinema come soggettista.



Š Copyright 2001-2005 by Mike100

Data ultima modifica sabato 31 marzo 2001 17.42.03